Clima, il destino del mondo nella mani della Cina

1' di lettura

Il gigante asiatico è il primo produttore di Co2 del pianeta. La nuova superpotenza economica sceglie la strada dell'energia pulita per trainare la propria crescita. A Copenaghen si testano le reali intenzioni di Pechino

Prende il via domani a Copenaghen il vertice dell'Onu sul clima. 192 le nazioni presenti, molti tra i maggiori leader , tra i quali anche il capo della Casa Bianca Obama che punta molto sul successo del summit. Ma gli occhi del mondo sono puntati anche sulla Cina che è il primo produttore di Co2 del pianeta. La Cina vuole continuare a far crescere la propria economia e si dice pronta a puntare suul'energia pulita. A Copenaghen si testano le vere intenzioni di Pechino.

Guarda anche:

Clima: taglio del 50 per cento delle emissioni entro il 2050

Rampini: i costi dell'accordo di Copenaghen

 

Leggi tutto
Prossimo articolo