Afghanistan, Frattini: 2013 limite per il disimpegno

1' di lettura

Il ministro degli Esteri non quantifica il numero dei soldati da inviare. "Graduale ritiro quando il Paese sarà in grado di garantire la sicurezza

Il ministro degli Esteri Franco Frattini ha ribadito che l'Italia farà la sua parte in Afghanistan. A margine di un forum Italo-russo, a Roma, Frattini non ha quantificato il numero dei soldati e ha anche aggiunto come "il 2013 sia l'obiettivo massimo e non l'obiettivo minimo" per il "graduale disimpegno. Ci sarà graduale ritiro via via che l'Afghanistan sarà in grado di garantire la sua sicurezza. E questo non potra' avvenire in un tempo lungo".

Leggi tutto