Antonio Martino: "Nomine Ue, D'Alema avrebbe diviso"

1' di lettura

L'esponente del Pdl commenta la scelta del premier e del ministro degli Esteri europei, in cui sono prevalse logiche inglesi. Tagliato fuori il candidato italiano

"E' stata data un'attenzione sproporzionata alle nomine rispetto alla loro importanza. Comunque l'Italia ha fatto bene ad appoggiare D'Alema ma resta il fatto che non è più sconosciuto della baronessa eletta. Avrebbe diviso l'Europa, se si fosse comportato come quando fu ministro degli Esteri italiano". L'esponente del Pdl Antonio Martino commenta così la scelta del premier e del ministro degli Esteri europei, in cui sono prevalse logiche inglesi.

Leggi tutto
Prossimo articolo