Alluvioni GB: vittime e decine di dispersi

1' di lettura

Il bilancio è ancora provvisorio ma c'è un morto, un poliziotto travolto dal crollo di un ponte. Centinaia le persone tratte in salvo dalle case allagate, altrettante quelle evacuate

Piogge monsoniche sulla Gran Bretagna. In 24 ore è caduta l'acqua che mediamente scende nel mese di novembre in tutto il paese. Torrenziali, senza sosta, più simili ai monsoni indiani, violenti piogge si sono abbattute tra il nord dell'inghiterra e il sud della Scozia, casuando danni ingenti ai villaggi dell'area e lasciano isolate e irraggiungibili decine di persone. Oltre 300 i litri per metro quadrato in meno si 24, un record assoluto per la gran bretagna, negli ultimi 1000 anni dicono all'ageniza nazionale per l'inquinamento. A Cockermouth, nella Cumbria, contea del nord-ovest dell'Inghilterra il ponte di Workington's Northside è ceduto; le acque hanno travolto case e cose. Un poliziotto impegnato nei soccorsi è stato risucchiato dalla forza del torrente che è tracimato. Oltre 200 persone sono state tratte in salvo dalle squadre di soccorso. Entrati in azione gommoni e elicotteri della royal air force, ma il bilancio resta incerto, metre i meteorologi avvertono: ancora pioggia anche nelle prossime ore. parole di conforto del premeir Gordon Brown agli sfollati, ma sopratutto la promessa di un assitenza totale a chi è rimasto senza casa. 

PREVISIONI METEO IN GRAN BRETAGNA

Leggi tutto
Prossimo articolo