Afghanistan, Frattini: "Non invieremo nuove truppe"

1' di lettura

Dopo la cerimonia di insediamento di Hamid Karzai, da oggi presidente per il prossimo quinquennio, il ministro degli Esteri italiano ha escluso l'invio di nuovi militari nel paese. "L'Italia ha già fatto la sua parte", ha detto

A Kabul si è svolta, tra imponenti misure di sicurezza, la cerimonia di insediamento di Hamid Karzai, da oggi presidente dell'Afghanistan per il prossimo quinquennio. Di ritorno dall'evento, il nostro ministro degli Esteri Frattini ha per il momento escluso l'invio di nuovi militari italiani nel paese: "Con le truppe l'Italia ha già fatto la sua parte. Su un ulteriore invio deciderà la coalizione".

Leggi tutto