Vertice Fao, il Papa: "La terra può nutrire tutti"

1' di lettura

Benedetto XVI parla al summit sulla sicurezza alimentare: "I paesi poveri hanno diritto a scegliere il proprio modello economico"

"La Terra può sufficientemente nutrire tutti i suoi abitanti". Lo ha ricordato Benedetto XVI nel suo discorso al Vertice Mondiale sull'alimentazione, in corso alla Fao. Per il Papa, "sebbene in alcune regioni permangano bassi livelli di produzione agricola anche a causa di mutamenti climatici, globalmente tale produzione è sufficiente per soddisfare sia la domanda attuale, sia quella prevedibile in futuro". "Questi dati - ha spiegato - indicano l'assenza di una relazione di causa effetto tra la crescita della popolazione e la fame, e ciò e' ulteriormente provato dalla deprecabile distruzione di derrate alimentari in funzione del lucro economico".

Il Papa ha aggiunto: "Se gli aiuti internazionali ai Paesi poveri restano fondamentali, questi devono essere concepiti sotto la forma della sussidiarietà perché in tale contesto di responsabilità si colloca il diritto di ciascun Paese a definire il proprio modello economico, prevedendo i modi per garantire la propria libertà di scelta e di obiettivi" "In una tale prospettiva la cooperazione deve diventare strumento efficace, libero da vincoli e da interessi che possono assorbire una parte non trascurabile delle risorse destinate allo sviluppo. E' inoltre importante sottolineare come la via solidaristica per lo sviluppo dei Paesi poveri possa diventare anche una via di soluzione della crisi globale in atto". "Sostenendo, infatti, con piani di finanziamento ispirati a solidarietà - ha detto Ratzinger - tali Nazioni, affinché provvedano esse stesse a soddisfare le proprie domande di consumo e di sviluppo, non solo si favorisce la crescita economica al loro interno, ma si possono avere ripercussioni positive sullo sviluppo umano integrale in altri Paesi".

Guarda anche:
Vertice Fao, Gheddafi recluta 500 hostess

L'intervento di Berlusconi

 

Leggi tutto
Prossimo articolo