Vertice Fao, il Papa: "Inaccettabile l'opulenza e lo spreco"

1' di lettura

Il pontefice è intervenuto al summit mondiale contro la fame: "Non esiste alcuna relazione tra aumento della popolazione mondiale e aumento della fame"

Papa Ratzinger è intervenuto al vertice mondiale per la lotta alla fame della Fao a Roma, non lesinando parole di rimprovero contro le grandi potenze mondiali e le multinazionali: "Desidero rinnovare la stima per il lavoro della Fao. Grazie alla vostra generosa opera la lotta alla povertà e alla fame rimangono tra le priorità dell'azione politica internazionale. Sono certo che questo spirito animerà l'attuale vertice e l'impegno per combattere la fame e la denutrizione del mondo. La comunità internazionale sta lottando in questi anni contro la grave crisi economica finanziaria, le statistiche testimoniano l'aumento del numero di persone che soffrono la fame e a questo concorrono l’aumento dei prezzi, dei prodotti alimentari, la disposizione economiche delle persone più povere e il limitato accesso ai beni alimentari.

A tutto questo va contrapposto il dato che la terra ha la possibilità di sfamare tutti. Infatti anche se in alcuni Paesi scarseggia il cibo, anche a causa dei cambiamenti climatici, globalmente la produzione alimentare mondale è sufficiente sia per le necessità attuali che per quelle future. Questi dati indicano un’assenza di relazione di causa ed effetto tra la crescita della popolazione e la fame e ciò è provato dalla distruzione di derrate alimentare in funzione del profitto e del lucro”.

Guarda anche:
Vertice Fao, Gheddafi recluta 500 hostess

L'intervento di Berlusconi


Leggi tutto
Prossimo articolo