Obama: nessuna fede giustifica la strage di Fort Hood

1' di lettura

Il presidente americano in Texas per la cerimonia funebre in memoria delle 13 vittime della strage di giovedì scorso. Oltre 10 mila le persone presenti ai funerali

Nessuna fede giustifica atti "mortali e vigliacchi" come la strage di Fort Hood della scorsa settimana, con 13 morti e una trentina di feriti, opera di un maggiore di origine palestinese, Nidal Malik Hasan.
E' un passo del discorso che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha pronunciato proprio nella principale base militare americana in Texas in occasione dei funerali delle vittime del massacro.

Secondo Obama "può essere difficile capire la logica contorta che ha portato a questa tragedia. Ma per quanto ne sappiamo, nessuna fede giustifica atti mortali e vigliacchi, nessun Dio giusto e misericordioso giudica questi atti con favore. E per quello che ha fatto sappiamo che l'assassino dovra' rendere conto alla giustizia, in questo mondo e nel prossimo".

Oltre dieci mila persone si sono radunate a Fort Hood per partecipare alla cerimonia funebre in memoria delle 13 vittime della strage di giovedì scorso. Il presidente Barack Obama è arrivato appositamente da Washington dopo aver spostato la partenza del suo viaggio in Asia per poter essere vicino alle truppe e alle famiglie delle vittime.

La cerimonia è iniziata con l'invocazione del cappellano militare della base che ha pregato perché "la nazione trovi la forza di affrontare questa tragedia". Sotto il palco dove ha parlato il presidente sono stati disposti 13 caschi con gli scarponi militari, le medaglie di riconoscimento dei soldati rimasti uccisi nella strage e altrettanti fucili M-4.
Alla cerimonia sono presenti numerosi parlamentari, tra cui il senatore repubblicano John McCain, oltre al segretario alla Difesa, Robert Gates, e quello per i Veterani, Eric Shinseki.

Guarda anche:


Spara al grido di Allah è grande. Strage in Texas





Molte le stragi compiute in America e nel mondo da gesti folli. Eccone le più significative:

- Strage in Alabama: uccide 10 persone e poi si spara (14 marzo 2009)

- California, vestito da Babbo Natale uccide 8 persone (26 dicembre 2008)

- Finlandia, studente spara e causa strage: almeno 9 vittime (23 dicembre 2009)

Leggi tutto
Prossimo articolo