Stefano Rodotà: "Un'emozione non del tutto inattesa"

1' di lettura

Stefano Rodotà, giurista e membro del governo ombra nel 1989, racconta i suoi ricordi a vent'anni dalla caduta del muro

Stefano Rodotà, giurista e membro del governo ombra nel 1989, racconta i suoi ricordi a vent'anni dalla caduta del muro: "Un'emozione per tutti ma non del tutto inattesa. C'era un clima in cui si sentiva che stava finendo qualcosa. La fine di un'impero non è sempre indolore invece fu una grande festa. La domanda che mi faccio è se tutte le speranze di quella sera sono state poi esaudite in Europa".

Leggi tutto
Prossimo articolo