Miliband rinuncia. D'Alema più vicino alla Ue

1' di lettura

Il ministro britannico pronto a non partecipare ala corsa. Il Partito socialista europeo: sostegno al politico. Consensi dai parlamentari italiani ma non manca qualche voce fuori dal coro

Massimo D'Alema più vicino alla carica di responsabile della Pesc, e cioè l'Alto Rappresentante della Ue per la politica estera. E' infatti definitivo il rifiuto del ministro degli Esteri britannico David Miliband. Il capogruppo dei socialisti europei Martin Schulz annuncia che il Pse sosterrà ora 'fortemente'' l'ex premier ed ex ministro degli Esteri italiano, Massimo D'Alema. In suo favore si è già espresso il governo italiano. Il ministro degli Esteri Frattini ha dichiarato in mattinata: "Per D'Alema si aprono eccellenti prospettive". Ma è stato soprattutto lo stesso premier a spendersi ancora per la candidatura dell'esponente Pd: "Mi auguro che le sue quotazioni siano alte", subito seguito dal presidente del Senato Renato Schifani. Al di là dello schieramento compattamente favorevole del Pd, nella maggioranza la linea è quella del cavaliere. Ma non mancano forti riserve, come quelle del vice ministro ai Trasporti Roberto Castelli, che ha parlato di "candidatura sconcertante", sia pur precisando: "La mia è una posizione personale e, magari, avrò qualche rampogna dalla Lega".

Leggi tutto
Prossimo articolo