Il Muro venti anni dopo, il mondo ricorda a Berlino

1' di lettura

Angela Merkel: "Senza libertà non c'è democrazia". Le immagini e le foto delle celebrazioni del ventesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino

1989: L'ANNO CHE CAMBIO' L'EUROPA. L'ALBUM FOTOGRAFICO

TESTIMONIANZE E RICORDI SULLA CADUTA DEL MURO. I VIDEO


Il mondo celebra i venti anni dalla caduta del muro di Berlino con un corale inno alla libertà e con lo sguardo proiettato verso un futuro non troppo lontano dove si intravede il traguardo di una Grande Europa. Riparte l'orologio della storia, cade il muro della incomunicabilità torna a soffiare il vento della libertà, ma molti sono i muri ancora da abbattere.

"Ciascuno ricorda cosa fece la notte in cui cadde il Muro. Per me fu il giorno più felice della mia vita". E' quanto ha detto il cancelliere tedesco Angela Merkel ai leader mondiali e alla folla riunita davanti alla porta di Brandeburgo, inneggiando alla "nuova era di liberta'" che la caduta del Muro ha portato alla Germania e a tutto il mondo.
Ma la Merkel non ha voluto dimenticare l'altro 9 novembre, quello del 1938 che con la Notte dei cristalli segno' l'inizio della violenta persecuzione degli ebrei da parte dei nazisti. "Questo è per noi tedeschi anche un giorno di ammonimento", ha affermato la Merkel ricordando il passato nazista. Le due ricorrenze ci insegnano "che bisogna difendere la liberta'", che è la cosa "più preziosa".

Oggi, infine, il Muro ha l'aspetto multicolore di mille tessere di un domino gigante dietro la porta di Brandeburgo. Sotto la pioggia battente, la città tedesca ha assistito al momento clou delle celebrazioni in ricordo di quel 9 novembre del 1989 che cambiò l'Europa.
Ecco come Berlino ha scelto di celebrare il ventesimo anniversario della Caduta del muro.

9:30
: Messa organizzata dalla Chiesa evangelica e dalla Conferenza episcopale dei vescovi tedeschi, nella chiesa Gethsemane

12:00 : Installazione teatrale dal titolo Angeli sopra Berlino tra Potsdamer Platz e la Porta di Brandeburgo

15:00 : Passeggiata simbolica della cancelliera Angela Merkel, l'ex presidente sovietico Mikhail Gorbacev e l'ex presidente della Polonia, Lech Walesa, sul ponte Boesebruecke, ex passaggio di confine della Bornholmer Strasse, che veniva utilizzato per l'ingresso dei cittadini della Repubblica federale a Berlino Est

17:00 : Comincia la Festa della Libertà alla Porta di Brandeburgo.

17:25 : I capi di Stato e di governo si incontrano al Castello di Bellevue, dove sono ricevuti dal presidente della Repubblica, Horst Koehler, e dalla Merkel

19:00 : Concerto alla Porta di Brandeburgo diretto dal maestro Daniel Barenboim

19:30 : Intervengono davanti alla Porta di Brandeburgo la cancelliera Merkel,il segretario di Stato americano Hillary Clinton, il presidente francese Nicolas Sarkozy, il premier britannico Gordon Brown, il presidente russo Dmitri Medvedev e il sindaco di Berlino, Klaus Wowereit.

20:00 : Al via l'effetto domino simbolo della caduta del Muro. L'ex presidente della Polonia, Lech Walesa, farà cadere la prima tessera del gigantesco domino in polistirolo. Dall'altro capo del Muro, ci sarà il presidente della Commissione europea, Josè
Manuel Durao Barroso, e il presidente dell'europarlamento, Jerzy Buzek. Durante la serata, sono previsti - tra gli altri - interventi di Gorbaciov e dell'ex ministro degli esteri tedesco, Hans-Dietrich Genscher.

20:30 : Concerto al Duomo di Berlino dell'Orchestra sinfonica tedesca (ovest), l'Orchestra sinfonica Rundfunk di Berlino (est) e i rispettivi cori.

20:30 : Le celebrazioni si concludono con la premiere della canzone 'We are onè, composta da Paul Van Dyk, e uno spettacolo di fuochi d'artificio.

21:30 : Cena dei capi di Stato e di governo offerta da Angela Merkel e dal consorte, prof. Sauer, presso la Cancelleria federale tedesca.



LEGGI ANCHE:
C'era una volta il Muro": il 1989 in libreria
Lilli Gruber: le ali della libertà
Addio Muro del calcio: quando l'Est faceva tremare le Coppe
Twitter: rinasce il muro di Berlino
1989, l'anno che ha cambiato l'Europa

Muro di Berlino: tutte le immagini

Leggi tutto