Usa, altra sparatoria a Orlando: un morto

1' di lettura

Secondo la polizia, ci sarebbero anche 5 feriti. Il responsabile è stato catturato dalle forze speciali. La sparatoria è avvenuta al Gateway Center, un palazzo di 16 piani che ha al suo interno numerosi uffici, nella zona centrale della città

A poche ore dalla strage compiuta in Texas e costata la vita a tredici persone, un'altra sparatoria ha gettato nel panico gli Stati Uniti: un uomo ha aperto il fuoco all'interno di un edificio a Legions Place, nel quale si trovano numerosi uffici, nella zona centrale di Orlando, in Florida. Il bilancio parla di un morto e cinque feriti. Panico fra i dipendenti, che si sono asserragliati all'interno dei loro uffici. Poco dopo la sparatoria, l'autore si è dato alla fuga a bordo di un Suv grigio, ma a stretto giro è stato catturato dalla polizia. Si era rifugiato in casa della madre. Si tratta di un uomo di 40 anni, di origine ispanica, Jason Rodriguez, ex dipendente di Reynolds, Smith&Hill, una società di consulenza nel settore dei trasporti che ha sede all'interno del palazzo. Dietro il folle gesto il dramma della disoccupazione: Rodriguez era stato licenziato nel 2007 e aveva deciso di vendicarsi sparando negli uffici della società senza un obiettivo preciso, a caso.

Leggi tutto