Battisti commenta estradizione: "Io come un trofeo"

1' di lettura

E' tornato a parlare il terrorista rosso finora in Brasile, che ha accusato il governo in carica di volerlo esibire come bottino: "In Italia la giustizia non è al di sopra delle parti"

A una settimana dall'udienza dell'alta Corte, che si pronuncerà sulla sua estradizione, Cesare Battisti è tornato a parlare: "Per il Governo Berlusconi ormai sono solo un trofeo da riportare in Italia; ma nonostante questo sono pronto a presentarmi in aula". Duro, nel frattempo, il commento di Alberto Torregiani, figlio di Pierluigi, il gioielliere ucciso dalla formazione armata capeggiata dal terrorista: "Rispetto molto di più chi ha premuto il grilletto e ha scontato in silenzio tutta quanta la pena. Lui, invece, non ha fatto altro che scappare".

Leggi tutto
Prossimo articolo