Atene, nuovo attentato dinamitardo

1' di lettura

Un'esplosione ha svegliato la capitale greca. Un ordigno è stato fatto deflagrare di fronte al palazzo dove vive l'ex ministro dell'istruzione. Non ci sono vittime

Ancora alta tensione ad Atene. Una bomba è esplosa nella notte senza fare vittime all'esterno dell'edificio dove abita l'ex ministro dell'istruzione, ora deputato conservatore, Marietta Giannakou. Una telefonata aveva preannunciato la deflagrazione. L'ipotesi è che gli attentatori appartengano al gruppo armato "Lotta Rivoluzionaria", lo stesso sospettato anche del recente attacco contro la polizia, nel quale rimasero feriti 6 agenti, 2 ancora in gravi condizioni. L'ordigno, azionato con un timer, ha provocato danni alla facciata dell'edificio e ad un'automobile parcheggiata nei pressi.

Leggi tutto
Prossimo articolo