Iran, condannato dipendenti dell'ambasciata britannica

1' di lettura

La notizia diffusa dal quotidiano londinese "Times". L'uomo, consigliere politico dell'ambasciata, e' uno degli otto dipendenti iraniani arrestati dopo le manifestazioni contro la vittoria di Ahmadinejad nelle elezioni

Un dipendente iraniano dell'ambasciata della Gran Bretagna a Teheran e' stato condannato a quattro anni di prigione con l'accusa di aver fomentato, per conto del governo di Londra, le manifestazioni della scorsa estate contro la rielezione alla presidenza di Ahmadinejad. Lo scrive il Times sul suo sito. L'uomo, consigliere politico dell'ambasciata, e' uno degli otto dipendenti iraniani arrestati dopo le manifestazioni. E' stato condannato al termine di un processo a porte chiuse: al momento e' libero su cauzione, ma non e' chiaro se tornera' in carcere in attesa dell'appello.

Leggi tutto
Prossimo articolo