Cina, giustiziati due manifestanti tibetani

1' di lettura

Nel marzo del 2008 gruppo di dissidenti attaccarono immigrati cinesi e i loro negozi nella capitale Lhasa

Due tibetani sono stati giustiziati per aver partecipato alle proteste dell'anno scorso. Sono le prime esecuzioni di cui si è venuti a conoscenza, riferiscono oggi responsabili del gruppo di avvocati statunitensi International Campaign for Tibet. I due giustiziati si chiamavano Lobsang Gyaltsen e Loyak. Erano stati condannati a morte in aprile per le accuse di aver "cominciato fatali sparatorie" durante i disordini. Nel marzo del 2008 manifestanti tibetani attaccarono immigrati cinesi e i loro negozi nella capitale Lhasa durante una sommossa antigovernativa.

Leggi tutto
Prossimo articolo