Doppia esplosione nel centro di Baghdad: almeno 136 morti

1' di lettura

Proclamati tre giorni di lutto nazionale. Oltre 500 i feriti. Hanno tremato gli edifici e una colonna di fumo si è levata nell'are. Le autorità locali accusano Al Qaeda

Si continua ad aggravare il bilancio del duplice attentato suicida messo a segno questa mattina nel cuore di Baghdad: secondo gli ultimi dati forniti da fonti ospedaliere nelle due esplosioni sono morte almeno 136 persone e 512 sono rimaste ferite. Secondo un precedente bilancio i morti erano 90 morti e oltre 600 i feriti.

La prima esplosione, provocata da una autobomba intorno alle 9.30 locali, ha preso di mira il ministero della Giustizia e quello delle Municipalità e dei Lavori pubblici, situati l'uno di fronte all'altro su Haifa Street; dieci minuti dopo circa un secondo scoppio è avvenuto nei pressi del Governatorato di Baghdad, che si trova poco lontano.

Leggi tutto