Vienna, i colloqui sul nucleare sotto la minaccia dell'Iran

1' di lettura

Nonostante la soddisfazione iniziale del direttore generale El baradei, Teheran frena. "Senza accordo - ha fatto sapere il regime di Ahmadinejad - continueremo a produrre uranio arricchito".

I colloqui a Vienna sul nucleare iraniano sono partiti col piede giusto. L'ha detto il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'Energia atomica El Baradei a chiusura della prima giornata di colloqui tra Usa, Cina, Russia, Francia, Gb, Germania e l'Iran , ma Teheran spegne i facili entusiami. "Senza accordo - fa sapere il regime di Ahmadinejad - continueremo a produrre uranio arricchito".

Leggi tutto