La minaccia dei Pasdaran: rappresaglie contro Usa e Israele

1' di lettura

L'Iran avverte l'occidente dopo l'attentato suicida in Belucistan contro i guardiani della rivoluzione. I morti sono più di 40. Accuse anche al Pakistan: protegge i sunniti

Rappresaglie contro Usa e Israele. Le ha promesse il capo dei Pasdaran, il generale Mohammad Ali Jafari, dopo l'attentato contro i vertici dei Pasdaran in Belucistan, rivendicato dal gruppo ribelle sunnita Jundallah. Jafari ha accusato "i servizi segreti di Usa, Gran Bretagna e Pakistan" di avere sostenuto Jundallah , ma in specifico per l'attentato l'accusa è rivolta a Stati Uniti e Israele. "Misure di rappresaglia dovranno quindi essere prese". Jafari ha detto che presto una delegazione iraniana si recherà in Pakistan per chiedere l'estradizione di Abdolmalek Righi, capo di Jundallah. Islamabad, Usa e Gran Bretagna hanno negato qualsiasi coinvolgimento nell'attentato.

Guarda anche:

Iran, una notte su Twitter ad ascoltare i dissidenti
Iran, il volto femminile della protesta. La fotogallery
Iran, spari sulla folla: la videogallery
"Stop Ahmadinejad": la foto simbolo su Twitter

Leggi tutto
Prossimo articolo