Turchia-Armenia, gli ostacoli verso la pace

1' di lettura

Dopo lo storico accordo sulla normalizzazione delle relazioni restano i problemi irrisolti: il riconoscimento del genocidio armeno e la questione del Nagorno-Karabakh, enclave cristiana in Azerbaijan occupata militarmente dagli armeni

All'indomani di storico accordo sulla normalizzazione delle relazioni tra Turchia e Armenia, ecco spuntare i problemi pendenti. Prima fra tutti la questione del Nagorno-Karabakh, l'enclave cristiana in Azerbaigian occupata militarmente dall'Armenia. Il premier turco Erdogan è stato chiaro: "La riapertura delle frontiere tra Turchia e Armenia si schierò con l'Azerbaijan islamico e turcofono, è condizionata a progressi nei negoziati tra Armenia e Azerbaigian. Poi c'è la questione del massacro degli armeni. Il milione di morti di quello che l'Armenia definisce il genocidio negato del 1915.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24