La Repubblica ceca tiene l'Ue con il fiato sospeso

1' di lettura

Il presidente Klaus ha annunciato che non ratificherà il Trattato di Lisbona se non otterrà la deroga chiesta. Praga è l'ultimo dei 27 Paesi membri a dover ratificare il trattato che riforma il funzionamento delle istituzioni comunitarie

Il presidente ceco Vaclav Klaus non "ratificherà" il Trattato di Lisbona "se la Repubblica ceca non otterrà la deroga" che ha chiesto, ha avvertito oggi il suo principale consigliere politico Ladislav Jakl. La Repubblica ceca è l'ultimo dei 27 Paesi dell'Unione europea a dover ratificare il trattato che riforma il funzionamento delle istituzioni dell'Ue, firmato ieri dal presidente polacco Lech Kaczynski.

Leggi tutto