Francia, in manette per terrorismo ingegnere del Cern

1' di lettura

L'uomo, un algerino di 32 anni, è stato arrestato insieme al fratello perché sospettato di essere vicino ad Al Qaeda. Per gli inquirenti avrebbe suggerito possibili bersagli di attentati

Un ingegnere del Cern di Ginevra è stato arrestato in Francia perché sospettato di essere vicino ad Al Qaeda. L'uomo, un algerino di 32 anni, è finito in manette insieme al fratello dopo la scoperta di un loro scambio di mail con alcuni membri di Al Qaeda. Secondo "Le Figaro", i due sarebbero in contatto con la frangia maghrebina dell'organizzazione terroristica e ci sono forti sospetti che l'ingegnere del Centro di ricerca nucleare di Ginevra abbia suggerito ad Al Qaeda possibili bersagli di attentati in Francia. Al momento non ci sono però indicazioni di un complotto specifico.

Leggi tutto
Prossimo articolo