Siberia, ritrovati resti di mammut di 40mila anni fa

1' di lettura

Dalla tundra della sconfinata regione russa è emersa la carcassa, perfettamente conservata, di un cucciolo dell'estinta specie di proboscidati. Si conta di poterne ricavare il Dna

La carcassa perfettamente conservata di un baby-mammut, morto circa 40mila anni fa, sta rivelando ai paleontologi una serie di preziosi segreti circa le modalità di sopravvivenza della specie nel suo habitat glaciale. L'animale, ribattezzato Lyuba, aveva circa un mese quando morì nella tundra siberiana, rimanendo sepolto per migliaia di anni sotto uno strato di ghiaccio. Il corpo è così ben conservato che gli scienziati contano di poter ricavare il suo Dna e capire che cosa portò la specie a estinguersi circa 10.000 anni fa.

Leggi tutto