Tsunami, distruzione e morti a Samoa

1' di lettura

Il terremoto si è scatenato nel Pacifico provocando un'onda anomala che si è abbattuta sulle Isole Samoa. GUARDA I VIDEO DELLO TSUNAMI PUBBLICATI SUL WEB

Uno tsunami con onde anomale colossali scatenate da un sisma di magnitudo 8 della scala Richter hanno inondato e distrutto interi villaggi e ucciso fino a questo momento 130 persone (secondo fonti ospedalieri e governative). La cifra delle vittime è con ogni probabilità destinata a salire.

Le testimonianze degli abitanti riferiscono di interi villaggi spazzati via, di persone trascinate dalla furie delle acque, con bambini strappati dalle braccia dei genitori e automobili travolte dalle onde alte fino a otto metri. Così come ha raccontato alla radio australiana Abc la 21enne Ngutu, una giovane donna dell'isola di Upolu, la più colpita delle isole e anche la più frequentata dai turisti: "La gente era uscita dalle case curiosa di vedere cosa era successo. Poi sono arrivate onde alte come il cielo e allora ognuno ha cominciato a correre verso l'interno e le colline, correre per salvarsi la vita, abbiamo dimenticato tutto e abbiamo iniziato a correre.

Intanto stanno bene e sono stati tutti contattati dall'ambasciata italiana in Nuova Zelanda, i 16 nostri connazionali che si trovano al momento nelle Samoa americane. Lo ha riferito a SkyTg24 l'ambasciatore Gioacchino Trizzino. Il diplomatico ha raccontato che solo un'italiana, proprietaria di un piccolo resort che è andato distrutto, ha avuto qualche piccolo problema, ma è riuscita a mettersi in salvo all'arrivo dell'onda anomala. Nessuna vittima, risulta, per il momento, negli altri arcipelaghi vicini del Pacifico, come le isole Tonga. Nelle Samoa americane lo tsunami ha colpito l'unico Parco Nazionale Usa a sud dell'Equatore, dove decine di turisti e operatori risultano dispersi: l'acqua ha inondato fino ad oltre un chilometro di terraferma.

Ecco una breve rassegna di alcuni video amatoriali pubblicati da YouTube:

Leggi tutto