Honduras, scontri tra militari e dimostranti: un morto

1' di lettura

I sostenitori dell'ex-presidente Zelaya, deposto da un golpe, sono stati caricati dalla polizia.

In Honduras migliaia di dimostranti hanno manifestato, dirigendosi verso l'ambasciata brasiliana dove si trova in asilo il deposto presidente Zelaya. La manifestazione spontanea è però degenerata, quando la polizia e i militari hanno bloccato la loro marcia sparando lacrimogeni. Un uomo è rimasto ucciso, mentre almeno due persone sono state arrestate durante le proteste. I dimostranti hanno cominciato poi a lanciare sassi contro le forze dell'ordine, che sono comunque riuscite a disperdere la folla. Ma la protesta non sembra destinata a placarsi.

Leggi tutto