Bahamas, John Travolta: "Mio figlio era autistico"

1' di lettura

Si è aperto ieri il processo contro le due persone che tentarono di ricattare l'attore a seguito del tragico incidente che portò alla morte del suo amato Jett

E' stato chiamato a rispondere come testimone alla Supreme Court delle Bahamas l'attore John Travolta, che ha dovuto così rivivere la tragedia della morte del figlio Jett. E' stato però un atto necessario per accellerare il processo a carico di due persone che avevano cercato di ricattare l'attore per 25 milioni di dollari se avesse voluto evitare non meglio precisate "dichiarazioni pubbliche". L'attore denunciò a suo tempo il tentativo di estorsione. Nella testimonianza Travolta ha dovuto confessare che il figlio era autistico e che, quando fu colpito da un attacco apoplettico, tutti i suoi tentativi di rianimarlo furono inutili.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24