Brasile, missionario italiano ucciso

1' di lettura

Un sacerdote della diocesi di Padova, da due anni in servizio pastorale presso le popolazioni amazzoniche, è stato freddato, nella sua parrocchia di Manaus, con due colpi d'arma da fuoco, per un bottino di 15 euro

Un missionario italiano originario di Padova, il 52enne Ruggero Ruvoletto, è stato ucciso in Brasile. Il suo cadavere è stato trovato in una chiesa nella periferia di Manaus, nel nord del Paese. Prima di raggiungere nel 2007 l'Amazzonia, il sacerdote aveva prestato servizio in uno dei più poveri quartieri di Rio de Janeiro. Tre persone, sospettate di essere coinvolte nell'assassinio del missionario, sono state arrestate. Secondo la ricostruzione don Ruvoletto sarebbe stato fatto inginocchiare e poi ucciso con due colpi, uno al volto e l'altro alla testa. Il bottino della rapina non supera i 15 euro. 

Leggi tutto
Prossimo articolo