Strage Kabul, domani rientrano le salme dei parà uccisi

1' di lettura

Ad attendere i corpi dei soldati italiani che atterreranno su un c130 all'aeroporto romano di Ciampino ci sarà anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, di rientro dal Giappone

Le salme dei sei paracadutisti caduti nell'attentato di Kabul rientreranno domani a bordo di un c130. Ad attenderle alle 9.30 all'aeroporto di Ciampino ci sarà anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. la camera ardente sarà allestita all'ospedale militare del Celio a Roma, poi, lunedì, giorno di lutto nazionale, i funerali solenni nella basilica di San Paolo. Ma dietro i dovuti saluti pubblici ai soldati italiani, dietro i fiori, dietro le parole di cordoglio ci sarà, scritto negli occhi fissi su quelle bare, il dolore dei parenti delle vittime.

Leggi tutto