Kabul, tornano in Italia le salme dei parà uccisi

1' di lettura

Partito l'aereo che riporterà nel nostro Paese i corpi dei militari morti nell'attentato nella capitale afghana. L'arrivo domani mattina, camera ardente aperta al pubblico ma non alle telecamere. Lunedì alla cerimonia funebre anche le Frecce Tricolori

Le salme dei sei militari uccisi in Afghanistan arriveranno in Italia domani mattina. La camera ardente sarà aperta dal pomeriggio a tutti, ma non alle telecamere. Lunedì i funerali e il lutto nazionale. E durante la cerimonia sopra alla chiesa di San Paolo fuori le Mura dovrebbero passare le Frecce Tricolori. I feriti torneranno a casa solo nei prossimi giorni. Intanto si apprende che anche alcuni bambini sono morti nell'attentato contro gli italiani in Afghanistan. La conferma arriva dal nostro contingente, che cita fonti della sicurezza afghana. Da parte sua Gianni Alemanno, sindaco di Roma, ha invitato i cittadini a onorare il passaggio delle salme con l'esposizione, alle finestre, del tricolore.

Afghanistan: le ultime notizie e i servizi di TG24

GUARDA LE FOTO

Leggi anche:

Attentato a Kabul, strage di italiani

I nomi, i volti, le storie dei sei militari morti
La ricostruzione dell'attaco
Lunedì funerali solenni e lutto nazionale
Il fratello di uno dei feriti: "Non è una missione di pace"
Napolitano: la missione non cambia
Bossi: a Natale a casa tutti


Afghanistan, dal 2004 a oggi morti 21 italiani
L'attentato è il più grave dopo la strage di Nassiriya
Kabul, l'addio della rete agli "angeli armati"

Leggi tutto