Iran, moglie giornalista Newsweek: "Grazie Berlusconi"

1' di lettura

Una lettera riconosce l'impegno del governo italiano per la liberazione del reporter arrestato dal regime di Teheran il 21 giugno scorso

"Gentile signor Primo Ministro, vorrei usare questa opportunità per ringraziarla personalmente per tutto l'aiuto che il Governo italiano mi sta dando nei miei sforzi per riuscire a liberare mio marito, Maziar Bahari". Cosi comincia la lettera che la moglie di origine italiana del giornalista del settimanale americano Newsweek, arrestato in Iran il 21 giugno scorso, ha inviato alla presidenza del Consiglio. Il corrispondente del settimanale americano è ancora in cella d'isolamento da quel 21 giugno e rischia pene pensantissime per il suo lavoro.

Leggi tutto