Usa, Carter: "C'è razzismo negli attacchi a Obama"

1' di lettura

Il presidente è stato contestato per la riforma sanitaria dal senatore repubblicano Joe Wilson, che gli ha dato del bugiardo. L'ex presidente democratico: "Il motivo della campagna contro di lui è che è un nero"

L'America e il razzismo, il dibatito si riapre dopo l'attacco verbale a Obama del senatore repubblicano Joe Wilson, che ha dato del bugiardo al presidente proprio durante l'appassionato discorso sulla riforma della salute. Per l'ex presidente democratico Jimmy Carter, da sempre impegnato in difesa dei diritti umani, dietro agli insulti ci sarebbe un problema di razzismo: "Gli attacchi non nascono dal dibattito sulla riforma - ha detto parlando ad Atlanta - ma vengono da qualcosa di più profondo e cioè le tensioni razziali. Il motivo della campagna contro di lui è che è un nero".

Leggi tutto
Prossimo articolo