Kabul, Papa prega per vittime: "Vicino alle famiglie"

1' di lettura

La strage dei 6 connazionali in Afghanistan ha suscitato il vivo cordoglio di Benedetto XVI, che, per mezzo del portavoce della santa Sede, ha manifestato la sua commossa partecipazione al dolore che ha colpito i familiari dei caduti

Mentre continua a suscitare rammarico e dolore la notizia della strage di Kabul, in cui di 10 soldati connazionali 6 hanno perso la vita e 4 sono rimasti feriti, è giunta anche la voce del Papa a testimonianza della particolare partecipazione di colui, che in virtù del suo ufficio, è anche primate d'Italia. L'ha riportata pade Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della santa Sede, nel dichiarare che Benedetto XVI, informato dell'attentato, ha manifestato "tutta la sua vicinanza non solo nella preghiera di suffragio per le vittime ma anche nella preghiera di vicinanza e di conforto per tutti coloro che soffrono, i parenti delle vittime, i feriti e tutti coloro che sono sconvolti per questa terribile violenza". Da parte sua il portavoce ha poi auspicato, ai microfoni di SKY TG24, "che questo sacrificio di persone che hanno dato la loro vita per la pace possa alla fine essere ricompensato dall'arrivo vero della pace".


Leggi anche:
Kabul, attentato contro italiani. Il cordoglio della politica
Afghanistan, Napolitano anticipa il ritorno in Italia
Nato: una tragedia ma certi che l'Italia resterà
Afghanistan, erano di stanza a Siena i 6 parà morti
Afghanistan, dal 2004 a oggi morti 21 italiani

Leggi tutto