Kabul, attentato contro italiani: 6 morti e 4 feriti

il caporale maggiore scelto Massimiliano Randino, il primo caporal maggiore Giandomenico Pistonami, il sergente maggiore Roberto Valente, il primo caporal maggiore Davide Ricchiuto, il caporal maggiore Matteo Mureddu ed il tenente Antonio Fortunato
1' di lettura

L'esplosione, avvenuta sulla strada per l'aeroporto, ha colpito 2 mezzi militari italiani della Folgore. Morti anche 15 civili afghani. L'attacco è stato rivendicato dai talebani. I NOMI DELLE VITTIME, I VIDEO, LE FOTO

LE FOTO DELL'ATTENTATO - LE FOTO DELLE VITTIME


Il tenente Antonio Fortunato, originario di Lagonegro (Potenza), 35 anni; il primo caporal maggiore Matteo Mureddu, di Oristano, 26 anni; il primo caporal maggiore Davide Ricchiuto, nativo di Glarus (Svizzera), 26 anni; il sergente maggiore Roberto Valente, 37 anni, di Napoli; il primo caporal maggiore Gian Domenico Pistonami, di Orvieto e primo caporal maggiore Massimiliano Randino, nato a Pagani (Salerno), 26 anni: sono i nomi dei sei militari italiani morti nell'attentato suicida avvenuto a Kabul , capitale dell'Afghanistan, nei pressi della rotonda Massud. Lo hanno reso noto fonti della Difesa dopo aver avvisato i familiari. Altri italiani 4 sono rimasti feriti (tre appartenenti al 186esimo reggimento dell'Esercito e uno all'Aeronautica Militare).
Il portavoce del Ministero della Difesa afghano Zemarai Bashary ha reso noto che nell'attentato kamikaze sono morti anche 15 civili afghani e altri 60 sono rimasti feriti. La deflagrazione ha devastato 21 negozi e ha distrutto sei veicoli.

Giovedì 17 settembre, intorno alle 12.10 ora locali (9.40 in Italia), un'auto carica di esplosivo, 150 chili di tritolo, è riuscita ad infilarsi tra due mezzi VTML "Lince" italiani di scorta ad un veicolo in viaggio dall'aeroporto fino al quartiere delle forze internazionali Isaf.
"Sui mezzi c'erano 10 nostri soldati. Tutti hanno subito conseguenze dallo scoppio, sei ammazzati e
quattro rimasti feriti" ha detto La Russa intervenendo a Palazzo Madama .

I militari italiani coinvolti nell'attentato appartengono al 186/mo reggimento della Folgore che erano di  stanza a Kabul dove ci sono circa 450 militari italiani.

Un portavoce dei talebani, Zabiullah Mujahid, ha rivendicato l'attentato. In un messaggio sms ha riferito che un uomo di nome Hayutullah si è fatto esplodere contro il convoglio militare dell'Isaf, nel centro della capitale.

Lo Stato Maggiore della Difesa ha messo a disposizione dei familiari dei militari italiani impegnati in
Afghanistan un numero verde. Per avere ogni tipo di informazione il numero è 800228877.

Quello di Kabul è il più grave attentato subito dalle truppe italiane dalla strage di Nassiriya del 12 novembre 2003. In quel caso fu fatto esplodere un camion-cisterna davanti alla base italiana Msu dei
Carabinieri. Ci furono 28 morti, 19 italiani e 9 iracheni, e 40 feriti. Tra le vittime italiane 12 carabinieri, cinque militari dell'Esercito e due civili di una troupe che era sul posto per girare un documentario.
Con l'attentato di oggi sale a 21 il numero dei soldati italiani morti in Afghanistan .

GUARDA IL VIDEO



Leggi anche
:
Afghanistan, La Russa: non gravi i 4 militari feriti
Kabul, l'addio della rete agli "angeli armati"
Attentato a Kabul, strage di italiani
Kabul, attentato contro italiani. La Russa, vigliacchi, non ci fermerete
Afghanistan, il cordoglio di  Napolitano
Nato: una tragedia ma certi che l'Italia resterà
Afghanistan, bandiera a mezz'asta alla caserma Bandini di Siena
Afghanistan, dal 2004 a oggi morti 21 italiani
L'attentato è il più grave dopo la strage di Nassiryia


LE FOTO DELL'ATTENTATO - LE FOTO DELLE VITTIME

Leggi tutto