Afghanistan, ancora sangue mentre Karzai verso la vittoria

1' di lettura

La liberazione del giornalista britannico è terminata in tragedia: ben 4 le persone uccise nel blitz speciale. Intanto Karzai avrebbe raggiunto la certezza matematica dell'elezione, ma molti i dubbi sulla eventuale investitura

Il blitz per liberare il giornalista britannico Stephen Farrell, in mano ai talebani, è purtroppo riuscito solo in parte. Le teste di cuoio di sua maestà, infatti, sparando all'impazzata nel rifugio dei terroristi, hanno ucciso l'interprete, due civili e un soldato britannico. Nel frattempo l'Afghanistan continua a vivere momenti drammatici anche da un punto di vista politico. Hamid Karzai avrebbe raggiunto la certezza matematica dell'elezione ma resta l'ombra dei brogli elettorali. Se quelli rilevati non dovessero intaccare significativamente il vantaggio del presidente uscente, non ci sarebbe un secondo turno. Se, invece, fossero tali da costringere al ballottaggio, si dovrebbe ricorrere alla nuova conta di tutte le schede, operazione che potrebbe richiedere mesi con immaginabili conseguenze

Leggi tutto
Prossimo articolo