Battisti, giudici brasiliani divisi sull'estradizione

1' di lettura

Secondo la stampa I ministri del Tribunale Supremo Federale spaccati sulla domanda di estradizione. L'Italia contesta la concessione dello status di rifugiato politico

I ministri del Tribunale Supremo Federale brasiliano sono spaccati sulla domanda di estradizione di Cesare Battisti, l'ex terrorista di estrema sinistra condannato in Italia per quattro omicidi commessi negli anni '70. A scriverlo sono alcuni giornali brasiliani "secondo cui il governo prevede che quattro giudici voteranno contro e altri quattro a favore. Malgrado la legislazione stabilisca che la concessione dello status di rifugiato politico mette automaticamente fine al processo di estradizione, il Tribunale supremo ha deciso di continuare ad esaminare la richiesta dell'Italia.

Leggi tutto