Brasile, trasferito in ospedale italiano arrestato

1' di lettura

E' stato portato in un nosocomio di Fortaleza il connazionale, finito in manette con l'accusa di violenza sessuale nei confronti della figlia. Ecco quanto riferito a SKY TG24 dal console Francesco Piccione

Grazie al lavoro di avvocati e del console italiano in Brasile Francesco Piccioni, Giuliano Tuzi, l'imprenditore di Guidonia accusato di aver abusato di sua figlia, non è più rinchiuso in una cella ma degente in un ospedale di Fortaleza. L'uomo rischia fino a 15 anni di carcere e, stando alle dichiarazioni della stessa "vittima", solo per aver abbracciato e baciato, in spiaggia, sua figlia sulla bocca. Per la moglie, una donna brasiliana con cui Tuzi è sposato da 21 anni, è tutto un malinteso, nato da pregiudizio in quanto la bimba è di pelle scura: "Non c'era malizia nei suoi gesti". E' quanto confermato anche da altri testimoni. Ma al momento, come ha rilevato lo stesso console Francesco Piccioni, è tutto inutile. Per avere qualche novità si dovrà attendere, anche perché oggi, in Brasile, è tutto fermo, essendo festa nazionale.

Leggi tutto
Prossimo articolo