Raid Nato in Afghanistan, Frattini: tragedia inaccettabile

1' di lettura

Il ministro degli Esteri propone una conferenza con l'obiettivo di un contratto sulla sicurezza tra il nuovo presidente afghano e la comunità internazionale. Intanto, quattro soldati tedeschi sono stati feriti nella zona del bombardamento Nato

"Una tragedia inaccettabile su cui va fatta chiarezza". Così il ministrro degli Esteri Franco Frattini sulle vittime del bombardamento Isaf di ieri. Una necessità ancor più forte all'indomani del bombardamento Isaf che è costato la vita ad almeno 90 persone, a Kunduz, dopo che i talebani avevano rubato all'esercito due cisterne cariche di gasolio. Almeno 56 fra questi i talebani uccisi, le altre vittime sono tutte civili. Un episodio su cui l'Onu ha già ordinato un'inchiesta, e che il presidente afghano Karzai ha definito inaccettabile.

Leggi tutto
Prossimo articolo