Usa, i roghi in California sono di origine dolosa

1' di lettura

Continua il vasto incendio nello Stato, che da oltre una settimana ha bruciato 52mila ettari di foresta e distrutto 63 case. Secondo le indagini, ancora in corso, l'inferno di fuoco sarebbe da attribuire alla mano dell'uomo

Da oltre una settimana la zona nord della California brucia. Solo nelle ultime ore la situazione è migliorata grazie al mutamento delle condizioni meteo che hanno fatto cambiare direzione al fronte del fuoco. Ma l'allerta è ancora alta perché solo il 22% degli incendi può essere considerato sotto controllo. Il bilancio dei roghi è drammatico: 63 case sono andate distrutte, altre 12mila sono ancora minacciate dal fuoco, 52mila gli ettari di foresta carbonizzati dalle fiamme. Il vicecapo dei pompieri, Carlton Joseph, ha detto che le fiamme sono state certamente causate dall'uomo.

Leggi tutto