Dalai Lama a Taiwan: visita umanitaria, non politica

1' di lettura

Il premio Nobel per la pace commenta il viaggio nell'isola che ha fatto infuriare la Cina. " Sono venuto per pregare per chi è morto qui"

La mia non è' una visita "politica", ma "strettamente umanitaria". Così il Dalai Lama ha descritto il suo soggiorno a Taiwan, che ha fatto infuriare il governo di Pechino. Arrivato ieri nell'isola, il leader spirituale tibetano ha iniziato oggi il suo programma recandosi nel villaggio di Hsiaolin, dove quasi 500 persone sono state uccise da una frana provocata ai primi di agosto dal tifone Morakot. "Sono venuto per pregare per chi è morto qui", ha detto il premio Nobel per la pace, che è stato invitato da sette sindaci e amministratori locali dell'area colpita e rimarra' fino a venerdì.

Leggi tutto
Prossimo articolo