Addio a Ted, l'ultimo simbolo dei Kennedy

1' di lettura

Il senatore del Massachusetts, fratello di John e Robert, è morto nella notte. Aveva 77 anni ed era da tempo malato di cancro al cervello. Influente esponente del Partito democratico, era tra i principali sostenitori di Obama

E' morto nella notte Ted Edward Kennedy. Il senatore, fratello di John e Robert, aveva 77 anni ed era malato da tempo: nel maggio del 2008 gli era stato diagnosticato un cancro al cervello, a giugno era stato operato. Influente esponente del Partito democratico, liberale, era tra i più longevi senatori della storia Usa e tra i principali sostenitori di Barack Obama. Dopo l'assassinio dei fratelli, era diventato il riferimento della famiglia simbolo della politica americana. Barack Obama l'ha ricordato come "il più grande senatore degli Stati Uniti dei nostri tempi". "Il nostro Paese - ha commentato il presidente - ha perso un grande leader, che ha preso il testimone dei suoi fratelli caduti ed è diventato il più grande senatore degli >Stati Uniti dei nostri tempi. Michelle e io abbiamo il cuore a pezzi". Per il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, con la morte di Kennedy "scompare un grande protagonista della vita pubblica americana, un combattivo e coerente interprete del ruolo del Congresso degli Stati Uniti, presidio da sempre di quella dialettica democratica e di quelle garanzie di libertà che hanno dato forza e prestigio al paese. In questo senso - ha concluso il Capo dello Stato - la figura di Ted Kennedy ha lasciato un'impronta profonda e merita l'omaggio di tutto il mondo libero".

Guarda anche:
Ted Kennedy, una vita in politica da icona democratica
Ted Kennedy, il ritratto di Beppe Severgnini
Ted Kennedy, un anno fa sul palco per Obama
Ted Kennedy, la notizia della sua motrte sui siti dei giornali Usa
Ted Kennedy, i discorsi più famosi

 

Leggi tutto