Afghanistan, Frattini: in gioco anche nostra sicurezza

1' di lettura

Il ministro degli Esteri a SKY TG24 sulle elezioni: "L'Affluenza è un dato decisivo. I primi segnali sono incoraggianti"

Per poter parlare di un successo delle elezioni provinciali e presidenziali in corso oggi in Afghanistan, occorre che "i seggi restino aperti, e questo già accadendo, che ci sia un'affluenza alle urne decorosa, credibile, e che il Presidente eletto sia voluto dagli afhgani". E' quanto ha dichiarato ai microfoni di SKY Tg24 il ministro degli Esteri Franco Frattini a poco meno di un'ora dalla chiusura dei seggi. Il ministro ha quindi riferito di aver sentito l'inviato speciale italiano per l'Afghanistan e il Pakistan, ambasciatore Attilio Massimo Iannucci, da ieri a Kabul per seguire l'andamento delle operazioni di voto. "E' andato in alcuni seggi nelle zone periferiche di Kabul e mi ha riferito di una situazione tesa, con strade deserte, con gente impaurita, ma gente che fa la fila per andare a votare - ha detto Frattini - dentro il seggio, l'atmosfera era di fiducia verso il futuro. Spero che l'esempio di queste sezioni visitate sia un buon esempio per le altre sparse nel Paese". Il capo della diplomazia italiana ci tiene, inoltre, a sottolineare un aspetto importante dell'impegno italiano nel Paese. La missione dei nostri soldati nel "Paese dei monti" ha una portata molto ampia. Serva infatti, a difendere anche la sicurezza dell'Italia. Afghanistan,il paese al voto tra gli attacchi talebani

Afghanistan: tutte le tappe delle elezioni
L'appello di Ban Ki-Moon
Afghanistan: guerra e pace visti dal web
Afghanistan, tre minuti per dire "perché è importante"
Afghanistan, i numeri e i protagonisti delle elezioni
Voto in Afghanistan, aumenta l'impegno delle forze italiane
Afghanistan, 40 candidati sfidano Karzai
Afghanistan: il voto a dorso di mulo. Le foto

Leggi tutto