Lite familiare in Germania, tre morti

1' di lettura

Due ex coniugi avrebbero litigato perché non riuscivano a trovare un accordo sulla vendita della casa in cui avevano abitato insieme. Il marito ha quindi estratto un'arma e iniziato a sparare, poi si è consegnato alla polizia

A Schwalmtal, in Germania, due ex coniuigi, separati e vicini al divorzio, insieme ai rispettivi avvocati ed agenti immobiliari si erano incontrati per stabilire il valore della loro ex abitazione messa in vendita. Probabilmente non sono riusciti a trovare un accordo, la discussione è degenerata in un litigio fino a quando l'uomo, il marito, ha estratto un'arma ed ha iniziato a sparare. Tre persone sono morte ed un'altra, una donna, è rimasta gravemente ferita. Dopo aver sparato l'uomo si è barricato in casa per circa tre ore prima di arrendersi alla polizia.

Leggi tutto
Prossimo articolo