Arctic Sea, libero l'equipaggio. Arrestati 8 dirottatori

1' di lettura

Sono stati liberati i marittimi della nave russa che dal 28 luglio compare e scompare dai radar. Ma il mistero rimane ancora molto fitto. Probabilmente oltre a legname, trasportava anche armi e droga

Otto dirottatori sono stati arrestati e i 15 marinai russi a bordo dell'Arctic Sea - il cargo russo battente bandiera maltese, partito dalla Finlandia e scomparso a fine luglio dopo aver attraversato la Manica - sono liberi e sono anche gli unici in grado di fornire elementi importanti per capire come un cargo di quattromila tonnellate di stazza e 98 metri di lunghezza sia scomparso nel nulla per quasi tre settimane. La nave è stata ritrovata a circa 300 miglia dall'arcipelago di Capo Verde. Il sospetto è che l'Arctic Sea, sparita dai radar di mezza Europa, abbia trasportato, insieme al legname, anche armi o droga.

Leggi tutto
Prossimo articolo