Polveriera Caucaso, bomba fa 18 morti in Inguscezia

1' di lettura

Ancora violenze vicino al confine con la Cecenia. Una camionetta imbottita di esplosivo è saltata in aria nel cortile di una caserma della polizia locale nella città di Nazran

E' di 18 morti e oltre trenta feriti il bilancio ancora provvisorio di un attentato dinamitardo avvenuto a Nazran, ex capitale e centro più importante della Repubblica autonoma caucasica dell'Inguscezia, nella Russia meridionale. L'attentatore era alla guida di una camionetta imbottita di esplosivo con cui ha sfondato la porta d'ingresso di una casema della polizia. L'Inguscezia, che confina con la Cecenia, è stata teatro recentemente di numerosi attacchi ed episodi di violenza contro la polizia e le autorità governative e l'attentato conferma l'escalation della tensione nella regione.

Leggi tutto
Prossimo articolo