Gaza, scontri Hamas-Al Qaeda: 22 morti e 120 feriti

1' di lettura

Veri e propri combattimenti sono scoppiati a Rafah dopo il sermone con cui il leader del gruppo qaedista ''Jund Ansar Allah'' ha proclamato la nascita dell'emirato islamico della Striscia di Gaza

Almeno 22 persone sono morte e 120 sono rimase ferite a Gaza, nei pressi di una moschea di Rafah, negli scontri tra milizie di Hamas ed esponenti di Jund Ansar Allah, un gruppo integralista legato ad Al Qaeda. Ad innescare gli scontri è stato il sermone pronunciato in occasione della preghiera del venerdì da Abdel-Latif Moussa, medico e leader riconosciuto dell'organizzazione che si ispira ad Al Qaeda. Nella moschea, dopo aver promesso fedeltà ad Osama Bin Laden, Moussa ha proclamato la nascita dell'emirato islamico della Striscia di Gaza sfidando apertamente Hamas. Di qui gli scontri.

Leggi tutto
Prossimo articolo