Suu Kyi, Obama invia un emissario in Myanmar

1' di lettura

Dopo le sanzioni dell'Ue e la blanda condanna dell'Onu, a causa delle pressioni di Cina e Russia, si tenta la via diplomatica. Il senatore americano Jim Webb a colloquio con la giunta militare

Dopo le sanzioni dell'Unione europea e la condanna, seppur blanda, del Consiglio di sicurezza Onu per la liberazione del premio nobel per la pace e leader dell'opposizione birmana Aung San Suu Kyi, si tenta la via diplomatica. Il senatore americano Jim Webb, presidente della sottocommissione per gli Affari dell'Asia orientale e del Pacifico, è giunto nel Paese asiatico, dove dovrebbe incontrare il generale Than Shwe, a capo della giunta militare al potere.

Leggi anche:

Aung San Suu Kyi condannata a 18 mesi di domiciliari
La Ue pronta a nuove sanzioni
Per la Rete la leader birmana è la nuova Mandela

Leggi tutto
Prossimo articolo