Caso Politkovskaja, i figli denunciano disinteresse

1' di lettura

Di fronte alla decisione del tribunale militare di Mosca di chiudere il processo sull'omicidio della giornalista russa, i figli hanno duramente attaccato le autorità governative, definendo farsesco l'intero iter giudiziario

"Questo processo è una farsa". Così si sono espressi i figli di Anna Politkovskaja, la giornalista uccisa nel 2006, replicando alla decisione del tribunale militare di Mosca di non rinviare gli atti necessari alla riapertura del processo sui tre presunti assassini. I tre imputati erano stati assolti in un primo processo a febbario, sentenza annullata dalla Corte suprema a giugno. Il nuovo processo si era riaperto il 5 agosto. Due giorni dopo è arrivata la parola fine del tribunale sul caso.

Leggi tutto