Buccaneer, la felicità della famiglia del comandante

1' di lettura

Alessandra Costanzo, moglie di Mario Iarlori: "Mi ha rassicurato che sta bene, anche se io l'ho sentito molto provato. La voce era tesa"

Commozione e sollievo nelle famiglie dei marinai del Buccaneer liberati ieri. Ad Ortona, in provincia di Chieti, può finalmente liberare la sua gioa Alessandra Costanzo, moglie di Mario Iarlori, il comandante del rimorchiatore italiano: "Mi ha chiamato ieri sera per dirmi che erano liberi, oggi mi ha poi rassicurato che sta bene anche se io l'ho sentito molto provato. La voce era tesa". "C'è tantissima emozione", dice Franca Cavuto, moglie dell'ufficiale di macchina Tommaso Cavuto. "Sono stati 4 mesi lunghissimi e sressanti, ma ora ci siamo finalmente tranquillazzati".

Guarda anche:

L'incubo è finito: "E' stato un inferno" dice uno dei marinai

Buccaneer, l'11 aprile il sequestro

Buccaneer, il giallo dell'ultimatum 

Buccaneer, l'appello dell'equipaggio: liberateci

Leggi tutto