Indonesia, ucciso l'ideatore degli attacchi di Bali

1' di lettura

Operazione delle forze anti-terrorismo sull'isola di Giava. Tra i militanti uccisi, probabilmente, il super ricercato Noordin Top, ritenuto l'ideatore degli attentati dello scorso luglio contro due alberghi di Giacarta e di altre stragi

Sarebbe frutto di un'operazione complessa, che ha richiesto molti uomini sul campo e un lungo conflitto a fuoco. Se confermata, la notizia dell'uccisione di Noordin Mohammad Top, ricercato numero uno dell'estremismo indonesiano, sarebbe per Giacarta un grosso successo. Polizia e forze antiterrorismo hanno condotto blizt in punti diversi sull'isola di Giava. Ed è in uno di questi raid, a Temanggung, che sarebbe stato catturato e forse ucciso Noordin Top, esponente di spicco del movimento radicale della Jemaah Islamiya, da cui si era recentemente separato, e ritenuto la mente degli attentati suicidi avvenuti il 17 luglio contro due hotel di Giacarta con un bilancio di 9 morti e 53 feriti. E di tutte le recenti stragi avvenute in Indonesia: l'attacco del 2002 alla discoteca di Bali, con 202 vittime. Quello contro il Marriott del 2003, all'ambasciata australiana nel 2004, il triplice attentato suicida di nuovo a Bali nel 2005. 

Leggi tutto