Quanto è felice il mondo? Te lo dice la rete

1' di lettura

We Feel Fine è un progetto che dal 2005 monitora lo stato emotivo della rete in tempo reale. Un gruppo di ricercatori statunitensi l'ha utilizzato per monitorare il grado di felicità nel mondo. E ha scoperto che...

Il giorno più felice degli ultimi quattro anni? E' stato il 4 novembre 2008 (Barack Obama eletto alla Casa Bianca). E quello più triste? Lo scorso 25 giugno, quando è scomparso Michael Jackson. Lo rivela uno studio dell'Università del Vermont che, grazie ad un sofisticato metodo di analisi linguistica, ha esaminato l'immenso flusso di emozioni che scorre online, tra blog, account Twitter e Flickr.

Lo studio è stato pubblicato sull'ultimo numero del Journal of Happiness Studies e mette in luce come i periodi di Natale e San Valentino spesso coincidano con un maggior senso di benessere globale, sebbene negli ultimi anni vengono sempre più associati a sensi di colpa per gli sprechi (il primo) e solitudine (il secondo). Allo stesso tempo emerge anche un dato generazionale in controtendenza: rispetto al passato, la fascia d'età che esprime maggiore tristezza e sentimenti negativi oggi è quella degli adolescenti.

L'ARCHIVIO DELLA FELICITA' ONLINE – Per elaborare questi dati, i ricercatori si sono serviti di We Feel Fine , progetto lanciato nel 2005 dal duo di informatici/artisti Jonathan Harris e Sep Kamvar. Lo scopo? Provare a raccogliere in maniera sistematica tutte le emozioni che ogni giorno gli utenti riversano in rete. Una sorta di termometro in tempo reale della felicità globale. Si è partiti con i blog, per poi aggiungere altri servizi che oggi hanno preso il posto dei vecchi diari personali: oggi il database raccoglie circa 12 milioni di sentimenti. Curatissimo nella grafica e nell'interfaccia, il sito è accessibile a qualsiasi utente (qui una guida all'uso). Basta lanciare il programma per poter giocare con diversi di metodi di visualizzazione (spettacolare il movimento "madness" in cui ogni contenuto si muove come una molecola) e variabili (sesso, età, data, situazione meteoreologica, località - c'è anche l'Italia ma per ovvi motivi linguistici i contenuti sono pochi).

Guarda anche:

Michelle e Barack Obama, primo ballo da presidente

L'album fotografico di Michael jackson

Leggi tutto